Cosa sapere sull’atrofia cerebrale

Cosa sapere sull’atrofia cerebrale

L’atrofia cerebrale si riferisce a una perdita di cellule cerebrali o una perdita nel numero di connessioni tra le cellule cerebrali. Le persone che sperimentano l’atrofia cerebrale in genere sviluppano un funzionamento cognitivo più scarso a seguito di questo tipo di danno cerebrale.

Esistono due tipi principali di atrofia cerebrale: atrofia focale, che si verifica in specifiche regioni cerebrali e atrofia generalizzata, che si verifica attraverso il cervello.

L’atrofia cerebrale può verificarsi a seguito del processo di invecchiamento naturale. Altre cause includono lesioni, infezioni e alcune condizioni mediche sottostanti.

Questo articolo descrive i sintomi e le cause dell’atrofia cerebrale. Descrive anche le opzioni di trattamento disponibili in ogni caso, nonché le prospettive.

Sintomi

L’atrofia cerebrale può influire su una o più regioni del cervello.

I sintomi varieranno a seconda della posizione dell’atrofia e della sua gravità.

Secondo il National Institute of Neurological Conditions and Strofy, l’atrofia cerebrale può causare i seguenti sintomi e condizioni:

Convulsioni

Un attacco convulsioni è un picco improvvisa e anormale dell’attività elettrica nel cervello. Esistono due tipi principali di crisi. Uno è la convulsione parziale, che colpisce solo una parte del cervello. L’altro è la crisi generalizzata, che colpisce entrambi i lati del cervello.

I sintomi di una crisi dipendono da quale parte del cervello colpisce. Alcune persone potrebbero non sperimentare sintomi evidenti, mentre altre possono sperimentare una o più dei seguenti:

  • Cambiamenti comportamentali
  • Movimenti oculari che masturba
  • A gusto amaro o metallico in bocca
  • sbavatura o schiuma alla bocca
  • Denti stringa
  • grugniti e sbuffi
  • Spasmi muscolari
  • Perdita di coscienza

afasia

Il termine afasia si riferisce a un gruppo di sintomi che colpiscono la capacità di una persona di comunicare. Alcuni tipi di afasia possono influenzare la capacità di una persona di produrre o comprendere il discorso. Altri possono influenzare la capacità di una persona di leggere o scrivere.

Secondo la National Afasia Association, ci sono otto diversi tipi di afasia. Il tipo di afasia che una persona sperimenta dipende dalla parte o da parti del cervello che sostengono danni.

Alcuni casi di afasia sono relativamente lievi, mentre altri possono compromettere gravemente la capacità di una persona di comunicare.

demenza

La demenza è il termine per un gruppo di sintomi associati a un continuo declino della funzione cerebrale. Questi sintomi possono includere:

  • Perdita di memoria
  • Il pensiero rallentato
  • Problemi linguistici
  • Problemi con il movimento e il coordinamento
  • Cattivo giudizio
  • idealica quante compresse sono Disturbi dell’umore
  • Perdita di empatia
  • Difficoltà a svolgere attività quotidiane

Ci sono Diversi tipi di demenza. La malattia di Alzheimer è la più comune.

Il rischio di demenza di una persona aumenta con l’età, con la maggior parte dei casi che colpiscono le persone di età pari o superiore a 65 anni. Tuttavia, gli esperti non lo considerano una parte naturale del processo di invecchiamento.

Cause

L’atrofia cerebrale può verificarsi a causa di una lesione, sia da una lesione cerebrale traumatica (TBI ) o un ictus. Può verificarsi anche a seguito di uno dei seguenti:

in alcuni casi, l’atrofia cerebrale può verificarsi a seguito di un disturbo o una condizione cronica, come:

  • paralisi cerebrale
  • Sclerosi multipla (MS)
  • La malattia di Huntington
  • Demenza frontotemporale
  • Malattia di Alzheimer
  • Pick’s Malattia
  • encefalomiopatie mitocondriali, che sono un gruppo di disturbi che influenzano il sistema nervoso
  • leukodystropies, che sono un gruppo di rare condizioni genetiche che colpiscono il sistema nervoso

Diagnosi

Quando si diagnostica l’atrofia cerebrale, un medico può iniziare prendendo una storia medica completa e chiedendo i sintomi di una persona. Ciò può includere domande su quando sono iniziati i sintomi e se c’è stato un evento che li ha innescati.

Il medico può anche eseguire test linguistici o di memoria o altri test specifici della funzione cerebrale.

Se sospetta che una persona abbia l’atrofia cerebrale, dovrà individuare il danno cerebrale e valutarne la gravità. Ciò richiederà una risonanza magnetica o TC.

Trattamento

Le opzioni di trattamento per l’atrofia cerebrale varieranno a seconda della sua posizione, gravità e causa. Le seguenti sezioni elencano alcune opzioni di trattamento per causa.

lesioni

L’atrofia cerebrale può verificarsi come conseguenza a lungo termine di una lesione. In questi casi, il trattamento tende a concentrarsi sull’aiutare il problema del cervello circostante a guarire nel tempo.

Le lesioni cerebrali in genere richiedono un periodo di riabilitazione che può coinvolgere uno o più dei seguenti:

  • Terapia fisica
  • Speciatura
  • Counselling

Infezioni

saranno necessari farmaci per trattare le infezioni che risultano Infiammazione cerebrale o atrofia.

I medici prescrivono antibiotici per trattare le infezioni batteriche e i farmaci antivirali per il trattamento delle infezioni virali. Questi farmaci aiuteranno a combattere l’infezione e alleviare i sintomi.

Disturbi e condizioni

Diversi disturbi e condizioni possono portare all’atrofia cerebrale. Molte di queste condizioni non hanno attualmente alcuna cura, quindi il trattamento si concentra generalmente sulla gestione dei sintomi.

Il trattamento può comportare una combinazione di farmaci e terapie come la terapia professionale o logopedia. Queste terapie possono essere necessarie per aiutare una persona a riprendere la funzione cerebrale o ad apprendere strategie per aiutarli a far fronte.

Alcune condizioni, come la SM, causano che i sintomi si verificano nei cicli. Il medico di una persona o il team sanitario adatterà il loro piano di trattamento di conseguenza se questo è il caso.

È possibile invertire l’atrofia cerebrale?

fino a poco tempo fa, molti scienziati hanno considerato il cervello come il cervello un organo relativamente immutabile. Tuttavia, la ricerca mostra sempre più come il cervello adatta la sua struttura e il suo funzionamento per tutta la vita.

Al momento non è chiaro se sia possibile o meno invertire l’atrofia cerebrale. Tuttavia, il cervello può alterare il modo in cui funziona per compensare danni. In alcuni casi, questo può essere sufficiente per ripristinare il funzionamento nel tempo.

Esercizio per l’atrofia cerebrale

Una revisione del 2011 suggerisce che l’esercizio fisico regolare potrebbe rallentare o addirittura invertire l’atrofia cerebrale relativa all’invecchiamento o DEMENZIA.

Tuttavia, uno studio del 2018 ha scoperto che l’esercizio fisico ad alta intensità e l’allenamento della forza non hanno rallentato la compromissione cognitiva nelle persone con demenza da lieve a moderata. Sono quindi necessarie ulteriori ricerche per determinare quale effetto, se presente, l’esercizio fisico sulla prevenzione o inverte l’atrofia cerebrale dovuta alla demenza.

I farmaci per invertire l’atrofia cerebrale

gli scienziati stanno attualmente lavorando per sviluppare Farmaci che possono invertire l’atrofia cerebrale. Ad esempio, uno studio del 2019 ha studiato se il farmaco per la demenza è o meno che potrebbe invertire l’atrofia cerebrale indotta dall’alcol nei ratti.

I ricercatori hanno scoperto che i ratti che hanno trattato con Donepezil hanno subito una riduzione dell’infiammazione cerebrale e hanno mostrato un aumento del numero di nuove cellule cerebrali. Tuttavia, non era chiaro se DonePezil avrebbe avuto effetti simili sull’atrofia cerebrale derivanti da cause diverse dal danno indotto dall’alcol.

Non è anche chiaro se si verificherebbero o meno gli stessi effetti nell’uomo. Sono necessari studi clinici che coinvolgono partecipanti umani.

Outlook

Le prospettive per l’atrofia cerebrale variano a seconda della posizione e dell’estensione del danno, nonché della sua causa sottostante. Per le persone con casi lievi, potrebbero esserci poche conseguenze a lungo termine.

Quando si verifica l’atrofia cerebrale a causa di una malattia o condizione, tuttavia, i sintomi possono peggiorare nel tempo. I trattamenti e le terapie a lungo termine possono aiutare a rallentare questo processo e aiutare una persona a gestire qualsiasi cosa cognitiva risultante.

Per lesioni come TBI e ictus, ricevere cure immediate ed efficaci possono migliorare significativamente le prospettive.

L’atrofia cerebrale si riferisce a una perdita di neuroni all’interno del cervello o una perdita nel numero di connessioni tra i neuroni. Questa perdita può essere il risultato di una lesione, infezione o condizione di salute sottostante.

Casi lievi di atrofia cerebrale possono avere scarso effetto sul funzionamento quotidiano. Tuttavia, l’atrofia cerebrale può talvolta portare a sintomi come convulsioni, afasia e demenza. Gravi danni possono essere pericolosi per la vita.

Una persona dovrebbe vedere un medico se presenta sintomi di atrofia cerebrale. Il medico lavorerà per diagnosticare la causa dell’atrofia e raccomanderà trattamenti appropriati.

  • Alzheimer’s/Dementia
  • Neurologia/Neuroscienza

Notizie mediche oggi Ha rigorose linee guida di approvvigionamento e attinge solo da studi peer-reviewed, istituzioni di ricerca accademica e riviste e associazioni mediche. Evitiamo di usare riferimenti terziari. Colleghiamo fonti primarie – compresi studi, riferimenti scientifici e statistiche – all’interno di ogni articolo e le elenchiamo anche nella sezione Risorse in fondo ai nostri articoli. Puoi saperne di più su come garantiamo che i nostri contenuti siano accurati e attuali leggendo la nostra politica editoriale .

Contents